Baccarat Storia e Futuro

Tra tutti i giochi d'azzardo, ci sono chiaramente alcuni giochi che ti vengono subito in mente quando si parla di gioco d'azzardo: poker, blackjack, roulette, persino loto. Ma il mondo del gioco d'azzardo non finisce con questi giochi, altrimenti questi giochi sarebbero presto diventati prevedibili e noiosi. Spero che tu abbia integrato mentalmente questa lista con il Baccarat, che è sicuramente uno dei giochi di carte da casinò più popolari. Puoi trovarlo in molte case da gioco terrestri e nei loro analoghi online. La semplicità delle regole, i riferimenti alla cultura pop (film Casino Royal) e le basse probabilità del casinò hanno reso questo gioco popolare non solo tra i visitatori del casinò, ma lo hanno anche reso famoso per le persone che non sono interessate al mondo del gioco d'azzardo.

Autore:

adminbac

Pubblicato:

17 Settembre 2021

Aggiornato:

12 Ottobre 2021

post

Popolarità di Baccarat

 

Nelle case da gioco di Singapore, Malesia, Filippine, i tavoli del baccarat occupano fino all’80% dell’area totale della sala da gioco. I casinò di Macao, Singapore, Malesia e Filippine hanno tavoli da baccarat quasi in tutte le loro case da gioco. Solo nel casinò di Macao, un inimmaginabile 91% delle entrate totali proveniva dal gioco del Punto Banco, un altro nome del baccarat. Il Baccarat è sicuramente il leader tra i diversi giochi di carte da casinò in Asia. Il gioco è anche popolare nel territorio degli Stati Uniti, tuttavia, in stretta concorrenza con altri divertimenti di gioco d’azzardo, non porta tale profitto. Per spiegare questo fenomeno è necessario fare riferimento alla storia del Baccarat, che può permetterci di fare chiarezza sul presente e sulle prospettive di questo gioco. Il Baccarat è stato conosciuto per molto tempo in molti paesi diversi, dove le persone usavano nomi locali per il gioco, cambiavano le regole ma conservavano il significato del gioco. Nel tentativo di stabilire dove sia stato inventato esattamente il baccarat, gli esploratori sono entrati in profondità nella storia. I risultati dei numerosi ricercatori hanno collegato l’aspetto di questo gioco con alcuni rituali di antiche civiltà. Questi riti si svolgevano circa 3mila anni fa e potevano concludersi con un’esecuzione. Lo scopo di questi rituali era identificare una donna adatta al ruolo di alta sacerdotessa. Il destino della donna è stato deciso dal risultato del lancio di un dado a nove facce. Il numero 9 non è stato scelto a caso. C’erano 9 dei a cui venivano fatti sacrifici. Tuttavia, la connessione tra questi eventi è quasi trascurabile. Inoltre, ci sono molte contraddizioni e molti scienziati continuano con le teorie più affidabili sulle origini del baccarat.

 

Teoria Italiana

 

Il gioco delle carte è stato descritto per la prima volta all’inizio del XIV secolo in un manoscritto francese. Prima dell’invenzione della stampa, le prime carte da gioco erano molto diverse da quelle moderne, perché erano fatte a mano. E subito dopo l’invenzione della tecnica di stampa da parte di Gutenberg, le carte hanno guadagnato un’immensa popolarità. Le informazioni storiche indicano che il baccarat è stato inventato in italia. Allora in Italia c’era un popolare gioco di carte tarocchi. Nonostante il fatto che i tarocchi non fossero un antenato diretto e avessero qualcosa in comune con il baccarat, questo gioco potrebbe probabilmente essere l’antenato di tutti i giochi di carte. Tarocchi è richiesto tarocchi per il gioco. Si ritiene che l’italiano Felix Falguier sia stato l’inventore del moderno prototipo del gioco del baccarat. Inoltre, all’epoca c’erano molti altri giochi italiani che avevano molto in comune con il baccarat moderno. Ad esempio, macao, un altro gioco di carte italiano molto popolare all’epoca, mirava a ottenere un certo punteggio, che doveva essere pari a 9. Questi giochi avevano lo stesso scopo di vincere per avere un certo punteggio con le carte nominali.

 

Invasione ritardata dell’America

 

Se provi a ripercorrere le tracce del baccarat in America, puoi trovare alcuni documenti e articoli sul fatto che sia stato giocato per la prima volta nel 1911. Questa teoria è confermata da molti famosi autori ed esperti di gioco d’azzardo, che esaminano da vicino il gioco del baccarat. Tuttavia, questa dichiarazione può essere confutata da piccoli articoli di giornali locali del 1871. L’articolo del “New York Times” descriveva il club di gioco illegale “Long Branch” che attirava visitatori con “giochi del faraone, roulette e baccarat”. C’era un altro articolo di giornale che dimostrava il fatto che il baccarat è apparso in America prima di essere preso in considerazione. Questo articolo è stato pubblicato nel 1899 e racconta di immigrati francesi che sono stati arrestati a causa del gioco del baccarat. Nonostante il fatto che questi articoli di giornale siano una fonte affidabile, si ritiene che il gioco del baccarat sia apparso in America solo all’inizio del XX secolo. Tuttavia, dopo un paio d’anni è stato eclissato da giochi di carte simili che erano più popolari tra i soldati americani dopo il blackjack e il craps della prima guerra mondiale.

 

Alcuni anni fa, nel 1931, fu emanata una legge sulla legalizzazione del gioco d’azzardo. Ma non c’era baccarat tra i giochi descritti in questa lista. Il secondo tentativo di giocare a baccarat è stato nel 1958, quando il casinò “Sands” ha aperto i tavoli per il baccarat, o, dovremmo dire, una versione di questo gioco Chemin de Fer. Questa volta un tentativo è andato a buon fine e il gioco è diventato popolare. Questa versione prevede che qualsiasi giocatore possa essere il banchiere e un casinò riceve una percentuale di ogni vincita. Un anno dopo, un altro gioco del baccarat è stato introdotto in Vegas Punto Banco. Questa variazione è stata inventata a Cuba. Il giorno dell’introduzione di Punto Banco nel casinò “Sands” è stato piuttosto deplorevole.

 

Alcuni dicono che il casinò ha perso oltre $ 200.000 per una notte. Punto Banco non offre a un giocatore l’opportunità di influenzare il processo di gioco. La presa delle carte è regolata dalle regole del gioco, quindi quando le carte sono state distribuite, un giocatore deve solo aspettare i risultati, che vengono informati dal banco. Questo gioco ha sostituito la precedente versione del baccarat e da quel momento è diventata la versione principale. A causa della semplicità delle regole, delle basse probabilità del casinò, solo l’1,06% e delle diverse scommesse secondarie, questa varietà è stata particolarmente amata dai visitatori e ha ancora un’enorme popolarità negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia. Anche a quel tempo, il baccarat era un gioco esclusivo e c’erano solo 15 tavoli da gioco a Las Vegas. Negli anni ’70 una delle caratteristiche dei tavoli del baccarat erano i mazzieri vestiti di lusso e le ragazze eleganti che a volte i casinò usavano come esca per i giocatori facoltosi.

 

Oggi quasi tutti i casinò hanno tavoli da baccarat. Ed ora questo gioco può essere diviso in 2 varianti: il baccarat americano tradizionale (Punto Banco) e il mini-baccarat. Il mini-baccarat può essere rappresentato in molte case da gioco terrestri e casinò online, il che consente di giocare anche con una piccola scommessa. Questi giochi hanno regole uguali, ma c’è una piccola differenza. Le carte mini-baccarat vengono distribuite solo dal banco, non dai giocatori. È interessante vedere come il baccarat si è opposto ai concorrenti e ha ricevuto un posto legittimo tra gli altri giochi d’azzardo, anche con un senso e uno scopo simili. Esistendo da circa 500 anni, il baccarat ha cessato di essere un gioco illegale ed è diventato famoso in tutto il mondo.

La teoria francese ha un passato nobile, ma illegale

Il baccarat moderno era emerso chiaramente in Francia a metà del XIX secolo. Le persone possono discutere molto sulle origini del baccarat, ma senza dubbio ha avuto la sua forma e le sue regole finali in Francia. In primo luogo, questo gioco è stato introdotto ai francesi alla fine del XV secolo dai soldati. Da allora era diventato un gioco molto popolare per la nobiltà e l'aristocrazia e anche nelle case da gioco per circa 2 secoli. Durante il regno di Napoleone c'erano 2 versioni di baccarat che erano popolari in Francia a quel tempo: Baccarat en Banque (Baccarat Deux Tableaux) e Chemin de Fer. Questi giochi erano così popolari che anche dopo la proibizione del casinò nel 1837 furono giocati nelle case da gioco illegali di Parigi.

post

Un antenato cinese

Un'altra teoria interessante afferma che il baccarat ha radici asiatiche. Potrebbe derivare dal gioco cinese Pai Gou, che richiede i dadi. La connessione principale tra Pai Gou e Baccarat è il numero totale di punti che i giocatori devono segnare durante la partita 9. Tuttavia, questa teoria non ha fatti storici decisivi.

Ti è piaciuto l'articolo?

Condividi con i tuoi amici

ic ic
Articoli Recenti
post
post
post

Altri siti di casinò consigliati

1xbet

Bonus di Benvenuto

$1000 + 200 Spins

dal vivo

false true

Lato

false true
check
1xbet

Bonus di Benvenuto

$1000 + 200 Spins

dal vivo

false true

Lato

false true
check
1xbet

Bonus di Benvenuto

$1000 + 200 Spins

dal vivo

false true

Lato

false true
check
1xbet

Bonus di Benvenuto

$1000 + 200 Spins

dal vivo

false true

Lato

false true
check
1xbet

Bonus di Benvenuto

$1000 + 200 Spins

dal vivo

false true

Lato

false true
check